Il museo dell’ocarina

Il museo dell’ocarina

Il Museo dell’Ocarina e degli Strumenti musicali in terracotta Franco Ferri si trova in via Garibaldi ed è visitabile dal 1 ottobre al 10 giugno tutte le domeniche dalle 15.30 alle 18.30, la prima domenica del mese dalle 10.30 alle 12.30 – dalle 15.30 alle 18 (Per informazioni tel. 051 6928306 – 051 6928279). Entrata libera – Visite didattiche e guidate su prenotazione. Centinaia i pezzi esposti – strumenti musicali e di lavoro, fotografie, dischi, spartiti, documenti – che testimoniano la creatività locale, ma anche esperienze diverse fiorite in Italia e all’estero, in particolare in Giappone, Gran Bretagna, Stati Uniti e America Latina. Notevoli alcuni esemplari delle prime ocarine, risalenti a metà Ottocento, realizzate manualmente e senza l’uso di stampi dall’inventore Giuseppe Donati; quelle di inizio Novecento realizzate da Cesare Vicinelli, considerato lo Stradivari dell’ocarina; gli strumenti decorati con fregi liberty e dotati di uno stantuffo metallico prodotti dal budriese-londinese Alberto Mezzetti, fabbricante di ocarine dal 1870 al 1912.  In mostra anche significativi esempi della produzione di Emilio Cesari, Guido Chiesa e Arrigo Mignani, nonché la serie completa di nove ocarine prodotte oggi da Fabio Menaglio. Interessante è il materiale sulla storia dei gruppi ocarinistici locali, che dal 1865 hanno contribuito a diffondere la conoscenza dello strumento in tutto il mondo con i loro repertori e i concerti..

Museo dell'Ocarina

Museo dell’Ocarina

DSC_0218

Via Garibaldi entrata museo dell’ocarina

Sezione Museo dell'Ocarina

Sezione Museo dell’Ocarina

Giuseppe Donati, l'inventore dell'ocarina, nel 1909

Giuseppe Donati, l’inventore dell’ocarina, nel 1909

Cartolina pubblicitaria del primo Gruppo Ocarinistico Budriese (1873)

Cartolina pubblicitaria del primo Gruppo Ocarinistico Budriese (1873)

Quintetto di ocarine ceramicate

Quintetto di ocarine ceramicate
-

Marchio del costruttore Cesare Vicinelli (1841-1920)

Marchio del costruttore Cesare Vicinelli (1841-1920)

Sezione Museo dell’Ocarina

Sezione Museo dell’Ocarina

Ocarine esposte al Museo

Ocarine esposte al Museo

Ocarine esposte al Museo

Ocarine esposte al Museo

Museo dell'ocarina, piano terra (sezione storica)

UN SISTEMA ARMONICO

Il museo dell’Ocarina di Budrio rientra nel nuovo progetto online Un Sistema Armonico che l’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna ha dedicato al patrimonio musicale della nostra regione. Un itinerario multimediale che riunisce per la prima volta più di 40 tra musei, collezioni e istituzioni dedicati alla musica, tra cui anche il Museo dell’Ocarina di Budrio. In occasione del Festival dal 18 aprile al 10 maggio presso i locali delle Torri dell’acqua, piazzetta de Andrè, sarà esposta la mostra Un Sistema Armonico. Immagini dai musei e dalle collezioni musicali dell’Emilia-Romagna. A cura di Isabella Fabbri e Micaela Guarino. Fotografie di Andrea Scardova. Progetto dell’Istituto per i beni Culturali della Regione Emilia-Romagna. La mostra fotografica raccoglie una selezione di 60 immagini a colori tratte dalla campagna fotografica realizzata nel 2014 da Andrea Scardova, fotografo dell’Istituto per i Beni Culturali, per documentare i musei e le collezioni musicali presenti in Emilia-Romagna. La mostra è articolata in 5 sezioni dedicate rispettivamente a: Personaggi e luoghi; Strumenti in scena; La tradizione della liuteria; Meccanismi musicali; Il suono riprodotto.La mostra è raccontata in un catalogo distribuito gratuitamente a musei, biblioteche e istituzioni culturali.